Segnalazione alla ASL – gli obblighi del paziente

Carissimi

Stiamo ricevendo molte telefonate perché il numero 0555454777 risulta essere sempre occupato.

È ovvio perché oltre ad essere aumentati i soggetti che provengono da una zona a rischio , è preso d’assalto anche per richieste di informazioni( che dovrebbero utilizzare i numeri verdi )ma la coscienza civica della nostra popolazione è chiaramente emersa in questa occasione. Tenete presente che hanno ampliato il numero a 20 linee e assunto altri 3 operatori, con un po’ di senso civico sarebbero anche troppi.

Il DCPM mette  l’obbligo della segnalazione  in carico al paziente che deve comunicare la provenienza da una zona a rischio sia alla asl che al proprio medico e se non lo fa commette un reato perseguibile penalmente (come ricorda lo stesso  DPCM). In questa situazione non c’è specifico obbligo per il medico e per altro non esiste un carattere di urgenza clinica, per cui si deve invitare il paziente a mettersi in casa, evitare contatti sociali, e contattarci se si presentano sintomi e insistere nella segnalazione

La segnalazione non comporta un’azione immediata da parte della sanità pubblica che solo  nei giorni successivi contatterà comunque il paziente. Pertanto per la segnalazione può essere utilizzata anche la mail presente sul sito rientrocina@uslcentro.toscana.it   (era stata istituita per i cinesi , ma la sfruttiamo noi!!!)

L’obbligo del medico è di attivare il percorso in caso di presenza di sintomi lievi o gravi per l’effettuazione del tampone; se i sintomi sono lievi   va segnalato allo stesso numero 0555454777, non esiste urgenza e quindi  si può  attendere un po’,  se invece ci sono sintomi respiratori più gravi (rivedete il triage) l’attivazione si fa tramite 118.

non vi agitate per compito non nostri, piuttosto concentratevi sul tener a casa i bambini, anche quelli con l’influenza a meno che non  abbiano sintomi respiratorio GRAVI

Un caro saluto